EventiTechnology

Xiaomi conquista l’Italia

By May 25, 2018 No Comments

Xiaomi: fatturato del 2017 pari a 15 miliardi di dollari. Apple ha impiegato 20 anni per raggiungere lo stesso livello, Facebook ci ha messo 12 anni e Google solamente 9 anni, mentre per Xiaomi sono stati sufficienti appena 7 anni. Si può partire da questi dati, condivisi dal senior vice president Wang Xiang sul palco dell’evento milanese di fine maggio, per farsi un’idea dell’impatto che l’azienda cinese può avere sul mercato italiano ora che è sbarcata ufficialmente in Italia.

Xiaomi: non solo smartphone

Xiaomi è stata fondata dall’imprenditore visionario Lei Jun con l’intento di realizzare prodotti sorprendenti, per tecnologia e design, a un prezzo onesto. Alcuni di questi prodotti, soprattutto gli smartphone, in realtà sono arrivati in Italia già da alcuni anni e hanno contribuito alla nascita di una fervente comunità di fan che ora accoglie l’arrivo ufficiale dell’azienda con grande entusiasmo. È infatti lecito aspettarsi, nei prossimi mesi, l’arrivo anche nel nostro Paese di una vasta galassia di prodotti più o meno smart e più o meno IoT grazie a collaborazioni con Wind Tre e TIM, partnership con Datamatic, GIVI Distribuzione e Italy Wing, il sito ufficiale www.mi.com/it e Amazon. La meta preferita di tutti gli appassionati, i curiosi e i più attenti alle novità sarà poi il primo Mi Store autorizzato, aperto dal 26 maggio presso il Centro Commerciale Il Centro di Arese.

Mi MIX 2S e Redmi Note 5

I primi assi nella manica con cui Xiaomi sbarca in Italia sono due smartphone che, per caratteristiche tecniche, design e prezzo, sono più che vincenti. Il primo prodotto, quello di punta, è il Mi MIX 2S: uno smartphone con doppia fotocamera basata sul sensore Sony IMX363 con pixel più grandi del normale per migliorare la resa con poca luce, intelligenza artificiale per l’ottimizzazione dell’inquadratura e il riconoscimento del volto per lo sblocco, processore Snapdragon 845, 6 GB di RAM, 64 GB oppure 128 GB di memoria. L’attenzione al lato estetico e funzionale è estrema, un aspetto che sicuramente distingue Xiaomi da quasi tutti gli altri produttori orientali. Mi MIX 2S è “una bellissima opera d’arte”, con il design curvo in ceramica e quello schermo che, fin dalla prima versione Mi MIX del 2016, sfrutta tutta l’area a disposizione e ha dettato legge a tutti i concorrenti negli ultimi due anni. Il prezzo è sensazionale: 499,90 € per la versione da 64 GB e 599,90 € per quella da 128 GB. Tutte le caratteristiche tecniche e funzionali sono disponibili su www.mi.com/it/mix2s/. L’altro asso nella manica di Xiaomi è il Redmi Note 5, soprannominato “Camera beast”. Il rapporto tra prezzo e caratteristiche, soprattutto del comparto fotografico, è da primato: alla doppia fotocamera con pixel più grandi del normale, intelligenza artificiale, processore Snapdragon 636 e batteria da ben 4.000 mAh, corrisponde un prezzo di soli 199,90 € per la versione con 3 GB di RAM e 32 GB di memoria, 249,90 € per 4 GB di RAM e 64 GB di memoria. Per saperne di più, www.mi.com/it/redmi-note-5/.

Mi Electric Scooter

Tra i dispositivi IoT e lifestyle con cui Xiaomi arriva in Italia, c’è il Mi Electric Scooter: una sorta di “monopattino” elettrico, con autonomia di 30 km, peso di 12,5 kg, frenata rigenerativa e dashboard di controllo mediante un’app dedicata. Estremamente maneggevole, ha un design che ha già ricevuto prestigiosi premi: il prezzo è di 349,90 € e i primi 400 esemplari in vendita presso il negozio Mi Store di Arese sono disponibili a 299,90 €. L’esauriente sito ufficiale riporta tutte le caratteristiche all’indirizzo www.mi.com/it/mi-electric-scooter/.

Qui di seguito, una galleria di foto ufficiali del Mi MIX 2S.

 

Ecco invece il Redmi Note 5. Notevole la versione nella colorazione Blu lago.

 

In conclusione, un Twitter Moment con i momenti principali dell’evento di presentazione di Xiaomi Italia.